Lavorare in un salone non è routine: è arte, creatività, novità, studio dei concetti ed essenza senza tempo. Il mio percorso professionale è iniziato con mia madre Giulia , musa ispiratrice e limite da superare. A 19 anni mi portò al salone “Creativity” per assisterla e fu amore a prima vista: qui ho assaporato per la prima volta la mia vocazione.

Conoscere personaggi come Vidal Sassoon o Antony Mascolo, coordinare stylist, modelle, coreografi e musica mi ha fatto comprendere, in maniera chiara, che successivamente volevo creare: uno stile e una filosofia concettuale da sentire miei.

Con “Creativity Hair Fashion” io, mia madre e mio fratello iniziamo nuova esperienza, imponendo  con dedizione, passo dopo passo, la nosta idea di hair styling supportati da un team professionale, giovane e dinamico che fa del lavoro e della crescita professionale la sua unica vocazione.